Uomini e Donne Story: Paola Frizziero, la tronista più amata si sposerà?

By on luglio 13, 2015
Foto Paola Frizziero

Uomini e Donne, il programma inventato da Maria De Filippi più di 15 anni fa, è certamente uno di quelli maggiormente seguiti dal pubblico di Canale 5. Uomini e Donne è così amato dai telespettatori perché, oltre a far trovare l’amore (vero o presunto) ai protagonisti del dating show, è stata una delle prime trasmissioni televisive, come il Grande Fratello, che ha trasformato in stelle del piccolo schermo persone comuni, che con la loro presenza quotidiana in video si sono imposte all’attenzione del pubblico diventando VIP.

Il passaggio da VIP a NIP, però, è breve e dei tanti tronisti e corteggiatori sfornati da Uomini e Donne solo pochi continuano ad essere al centro dell’interesse mediatico, alcuni per scelta propria, altri per scelta del pubblico.

Ci sono, infatti, alcuni protagonisti di Uomini e Donne che, pur essendo stati molto amati al tempo della loro partecipazione alla trasmissione di Maria De Filippi, archiviata questa esperienza televisiva hanno preferito abbandonare il mondo dello spettacolo per ritornare alla vita di tutti i giorni.

Uno di questi è, sicuramente, Paola Frizziero, studentessa napoletana all’epoca, che ha cominciato la sua carriera a Uomini e Donne nel 2006 come corteggiatrice di Salvatore Angelucci, che la scelse. La loro storia d’amore fu senza dubbio una di quelle che il pubblico del programma di Maria De Filippi seguì con più passione e partecipazione e la loro coppia una delle più amate, anche a distanza di tanti anni.

Peccato, però, che la favola non ebbe un lieto fine. Paola e Salvatore, infatti, si lasciarono presto. Ragazza casa e università lei e tronista protagonista di serate in discoteca lui, due stili di vita completamente diversi che li hanno allontanati sempre di più finchè lui non si è messo con la sua amica storica, Karina Cascella.

Per un paio di anni Paola Frizziero ha continuato a frequentare gli studi di Uomini e Donne ed è stata promossa da corteggiatrice a tronista nel 2008. Durante la sua permanenza sull’unico trono rimasto, ormai, in Italia fece innamorare Cristian Galella, a cui però Paola preferì Carmine, un napoletano come lei, che però le disse di no.

Sia Carmine che Cristian, poi, finirono sul trono: il primo non scelse nessuna corteggiatrice, mentre il secondo uscì da Uomini e Donne con Tara con cui sta ancora adesso. Paola Frizziero, invece, ha cambiato completamente vita. Nonostante il pubblico l’amasse ed ogni sua partecipazione a Uomini e Donne fosse seguitissima, Paola ha deciso di tornare alla vita normale.

Messi da parte lustrini e pailletes, Paola Frizziero si è laureata in Lingue e ha trovato nella religione un porto sicuro e accogliente, nel quale vivere una vita più serena e tranquilla e, soprattutto, lontana dalla luce dei riflettori. Il gossip è tornato a parlare di lei qualche mese fa ipotizzando un suo matrimonio proprio nel mese in corso.

Difficilmente si conosceranno dettagli su queste eventuali nozze, considerando la scelta di vita che ha fatto Paola Frizziero, che, qualche tempo fa, su Instagram ha scritto: “{…]ho intrapreso una strada diversa, ho seguito la fede e la mano di Dio. Ricordatevi della Paola di oggi. […]Io ringrazio ogni giorno le persone perchè ancora oggi c’è gente[…]che mi vuole bene. […]Nonostante io sia sparita così“. Non sarebbe male se i nuovi personaggi di Uomini e Donne, che intasano i loro social di post e foto, prendessero esempio da lei e, magari, parlassero un po’ meno.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. Rossella

    luglio 13, 2015 at 13:59

    Anche no! Voglio dire: perché dovrebbero? Ci metterei la firma. Giocano e si divertono a dare vita ad un personaggio. Non ci trovo niente di male.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *