Ricette Detto Fatto, 28 settembre: torta Saint-Honoré e zeppolone fritto

By on settembre 28, 2015
foto saint honoré

Detto Fatto, ricetta dolce: torta Saint-Honoré

La nuova settimana di Detto Fatto è iniziata con la conduttrice Caterina Balivo che ha dato il bentornato tra i fornelli al pasticciere francese Michel Paquier; quest’ultimo (dopo essersi presentato con la ricetta dei bignè con crema pasticcera) ha dimostrato come preparare una perfetta torta Saint-Honoré. Una volta procurati tutti gli ingredienti occorrenti (è possibile leggerli, con le relative dosi, nella gallery presente a fine articolo), la prima cosa da fare è dedicarsi al pan di spagna: montare a nastro le uova e lo zucchero in una planetaria o con una frusta elettrica; nel frattempo, imburrare uno stampo/tortiera con l’aiuto di un pennello. Scaldare, in un pentolino, 60 grammi di acqua con 100 grammi di zucchero e fare bollire fino a formare il caramello. Intingere la sommità di ciascun bignè nel caramello stesso. Fermare la planetaria e unire alle uova, la farina (precedentemente setacciata) a pioggia. Fatto ciò, versare il composto nello stampo e infornare a 180° per 30-35 minuti. Per la farcitura: montare la panna e unirla alla crema pasticcera (per quella al cioccolato, unire anche il cacao in polvere); mescolare delicatamente con una frusta o un lecca piatti. Tagliare il pan di spagna in tre strati con un coltello seghettato. Bagnare leggermente il primo strato con una semplice soluzione di acqua e zucchero aromatizzata alla vaniglia e farcirlo con 2 centimetri circa di crema al cacao; successivamente, sovrapporre il secondo strato, bagnare anch’esso e farcirlo con la crema alla vaniglia. Terminare con l’ultimo strato di pan di spagna e coprirlo interamente con la crema alla vaniglia. Decorare con i bignè come mostra l’immagine in gallery e con la granella di pan di spagna da spargere sui lati della torta.

Detto Fatto, seconda ricetta del 28 settembre: zeppolone fritto

La seconda ricetta protagonista della cucina di Detto Fatto è stata realizzata da Gianfranco Iervolino; quest’ultimo ha insegnato ai telespettatori (e a Caterina Balivo) a fare il classico zeppolone fritto. Si inizia dal versare l’acqua in un recipiente e sciogliere il lievito; unire la farina e iniziare a lavorare l’impasto formando una cremina. Regolare di sale, lavorare l’impasto per circa 15 minuti e, in seguito, lasciare riposare in frigorifero per 24 ore. Passato il tempo necessario, ricavare dall’impasto 4 palline da 100 grammi l’una e lasciarle lievitare per altre 3-4 ore. Nel frattempo, dedicarsi alle crocchè di patate: lessare queste ultime per 30-40 minuti e schiacciarle; amalgamarle con prezzemolo tritato, pecorino, sale e pepe e friggerle in abbondante olio di semi di arachidi. Riprendere i panetti (ormai lievitati) e stenderli fino a ottenere un diametro di 10-15 centimetri; successivamente, adagiare una crocchè di patate su un disco di pasta, spolverare con il pecorino e sigillare con il secondo disco. Friggere lo zeppolone in abbondante olio di semi di arachidi per 4 minuti circa. Queste le ricette che hanno aperto la nuova settimana di programmazione di Detto Fatto dopo tutti gli altri piatti cucinati nella scorsa settimana.

foto_saint_honoré_01.jpg

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

One Comment

  1. Pingback: Detto Fatto, ricette 29 settembre: emoticon e salame di cioccolato e non solo | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *