Striscia contro Affari Tuoi: finale amaro per Flavio Insinna

By on marzo 18, 2017
Flavio Insinna

Affari Tuoi con Flavio Insinna sconfitto da Striscia La Notizia anche nell’ultima puntata

Ieri sera si è conclusa una delle trasmissioni simbolo dell’access prime time di Rai 1. Stiamo parlando di Affari Tuoi, condotto da Flavio Insinna. Il programma ha concluso ieri il suo lungo viaggio, iniziato nel 2003. Il primo conduttore del programma fu Paolo Bonolis, campione di ascolti per anni. Nel 2005, al suo posto arrivò Pupo che poi lasciò il posto per alcuni mesi ad Antonella Clerici. Il programma passò così nel 2006 in mano a Flavio Insinna che, salvo una parentesi dal 2008 al 2013 condotta da Max Giusti, ha condotto il programma fino alla sua chiusura, venerdì 17 marzo 2017. Il programma è stato in grado, sia con la conduzione di Insinna che di Bonolis, di mettere in difficoltà intere stagioni televisive, Striscia La Notizia. Il conduttore ieri, in chiusura di puntata, non ha escluso che il programma, dopo una lunga pausa, possa tornare.

Flavio Insinna, Affari Tuoi al 14% per l’ultima puntata contro Striscia al 20%

Dopo oltre 2.300 puntate trasmesse, ieri sera è andata in onda l’ultima puntata di Affari Tuoi. Il quiz ha di certo fatto la storia della televisione e del access prime time di Rai 1. Flavio Insinna, dopo aver ringraziato tutti, non ha escluso che prima o poi il programma tornerà a tenere compagnia ai telespettatori. L’ultima puntata di Affari Tuoi è stata seguita 3.691.000 telespettatori che hanno portato alla rete uno share del 14,57%. Niente da fare contro al concorrenza. Striscia la Notizia è stata seguita da 5.319.000 telespettatori con lo share del 20,64%. Nemmeno in occasione dell’ultima puntata, Insinna è riuscito a battere la concorrenza. Bene su Rai 2 Rai Dire Niùs che ha registrato 1.787.000 telespettatori con lo share del 6,83%. Su rai 3 ottimi Gazebo Social News con 1.546.000 telespettatori e il 6,57% di share. Un posto al sole ha registrato 2.236.000 telespettatori e l’8,77% di share.

About Jonathan Zacconi

Nato il 15 Ottobre 1996. Nel 2015 si è diplomato come Perito Informatico ed ha iniziato la Facoltà di Scienze della Comunicazione per inseguire i suoi sogni. Segue con molta attenzione la televisione, in particolare il dietro le quinte. Da dicembre 2014 partecipa saltuariamente nel pubblico di Forum su Canale 5 e Lo Sportello di Forum su Rete 4. Gestisce una pagina Facebook dedicata al programma intitolata Lo Sportello di Forum. Da Settembre 2016 scrive per LaNostraTv. Da marzo 2017 fa parte di Univision, un programma in collaborazione con l'Università di Macerata, in onda mensilmente su EmmeTv.

4 Comments

  1. Giuliano Quagliardi

    marzo 18, 2017 at 15:20

    Si è concluso finalmente uno dei peggiori ed orrendi programmi televisivi fino ad adesso in produzione! In tempi di crisi come quelli che stiamo attraversando oggi, i concorrenti si permettevano di rifiutare certe somme di denaro che chissà quanto cambierebbero (anche di poco) la difficile situazione di molte e troppe persone nel nostro Stato. La gente, oggi, fa mille sacrifici tra lavori precari e parecchie difficoltà pur di guadagnare un minimo spicciolo, e chissà quante volte non si riesce nemmeno a percepire quel poco di cui si avrebbe diritto. Tutta una truffa, i soldi vengono considerati un giocarello, tra chi si permette il lusso di puntare al massimo dei premi, non accontentandosi nemmeno della minima offerta perchè l’avidità e la supremazia prendono il sopravvento, quando per qualcuno è difficile anche arrivare anche alla fine del mese. Una completa presa in giro alle categorie più sfortunate che sono purtroppo molte e troppe. Ma i produttori considerano quanto sia complicato guadagnarsi qualche soldo oggigiorno? Sanno il significato della parola “povertà”? Al diavolo chi ha ancora permesso che si venissero a produrre certe prese in giro che insegnano che procurarsi il denaro sia un gioco da ragazzi. Senza nemmeno contare che pur di fare ascolti, i pacchi alti venivano lasciati alla fine della trasmissione, e il concorrente aveva scritti sulle mani i pacchi da chiamare, come dimostrato da “Striscia la Notizia”. Nonchè l’insopportabile atteggiamento del conduttore che, prima di svelare il premio finale, deve sempre fare l’odiosa recita da pagliaccio! Finalmente la Rai si è degnata di prendere una decisione saggia, e che non gli venisse in mente di produrla ancora visto i giusti flop degli ultimi tempi…

    • Gaetano Ciucciomei

      marzo 18, 2017 at 15:45

      Ha perfettamente ragione, concordo a pieno. Tutta una farsa. Ascolti il telegiornale che ti informa di quanto sia in sacrificio la situazione finanziaria del nostro paese con una percentuale rilevante di quanta molta gente viva in situazione di estrema povertà e qui invece ti vogliono dimostrare che il denaro non abbia alcun valore morale. Si permettono in tempi come questi di rifiutare certe offerte senza considerare quanto la gente fatichi attualmente pur di guadagnare quel poco che gli spetta. Chi non ha nemmeno un centesimo per comprarsi un tozzo di pane, chi è anni che sta in fabbrica e non ha ancora ricevuto lo stipendio che gli spetta… Bello insegnamento quello dimostrato da questo programma. Buttare via i soldi così come spazzatura… Bella dimostrazione! Rifiutano offerte anche da oltre 20.000 Euro. Non si accontentano mai. Anche io inoltre non sopporto Insinna con quella solita recita prima di svelare il pacco finale, deve sempre creare quella situazione d’attesa con un’atmosfera banale ed insopportabile… Orrendo programma, una completa truffa, con i soldi che vengano trattati come cioccolatini da scartare o rifiutare..

    • Federico Guglielmo

      maggio 1, 2017 at 16:36

      Be’, speriamo che stasera tornano i cartoni animati della Walt Disney Cartoon Classics su RAI 1 alla fine del TG1 delle 20.

  2. Federico Guglielmo

    marzo 18, 2017 at 18:44

    Sono sicuro che il nuovo Affari Tuoi avrà la nuova conduzione di Pino Insegno su RAI 1 e spero proprio che nel 2018 avrà un nuovo competitore di Canale 5 che è un contenitore per bambini e ragazzi in versione preserale intitolato Tiratardi presenta il Warner Show con tutti i cartoni animati della Warner Bros. e che prenderà il posto dello storico telegiornale satirico di Antonio Ricci Striscia la Notizia passato ad Italia 2.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *