Pupo dopo il ricovero in ospedale: le sue prime parole

By on agosto 7, 2017
Foto Pupo Domenica Live

Pupo ricoverato in ospedale dopo un malore: il suo messaggio sui social

Paura per Enzo Ghinazzi in arte Pupo. Il cantante ha accusato un malore nella notte dopo il concerto tenuto il 5 agosto a La Capannina di Castiglione della Pescaia. Pupo è stato subito portato all’ospedale più vicino (quello della Misericordia di Grosseto). Si sa che nei prossimi giorni verrà sottoposto a un intervento chirurgico per via di un delicato problema di calcoli renali. Purtroppo per i fan il concerto che si sarebbe dovuto tenere a Merano mercoledì prossimo è stato annullato mentre tutti gli altri concerti previsti sono in bilico. Pupo è reduce da un tour che l’ha portato non solo in giro per il Bel Paese, ma anche in Russia e in altri paesi ex sovietici. I fan, sempre molto numerosi, hanno subito espresso paura e preoccupazione per le condizioni di salute del loro beniamino, ma è stato lo stesso Pupo attraverso i social a tranquillizzare tutti. Le prime parole di Pupo dopo il malore fanno ben sperare.

Enzo Ghinazzi ringrazia i fan dopo il ricovero in ospedale: “Grazie a tutti”

Preoccupazione e paura per Enzo Ghinazzi, conosciuto soprattutto con il nome di Pupo. Il celebre cantante di brani indimenticabili quali Gelato al cioccolato e Su di noi ha accusato un malore dopo il concerto tenuto in provincia di Grosseto. Pupo è stato subito portato in ospedale dove è stato ricoverato. Si dovrà sottoporre a un intervento chirurgico per via dei calcoli renali. Tramite i social Pupo ha ringraziato i fan per il loro forte sostegno che non gli è mai mancato fin dalla notizia del suo malore:

“Grazie a tutti per l’affetto ed il sostegno. Mi è di grandissimo aiuto”.

Il cantante sembra stare attualmente bene e si spera torni presto sul palco a emozionare con la sua voce e con i suoi brani. Purtroppo il concerto che si sarebbe dovuto tenere a Merano è stato cancellato mentre tutte le successive date sono in forse.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016), scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *