X


Mahmood insultato e offeso dopo Sanremo: interviene Matteo Salvini

Scritto da , il febbraio 11, 2019 , in Festival di Sanremo
foto mahmood insulti offese Sanremo 2019

Mahmood: insulti omofobi e razzisti dopo la vittoria a Sanremo 2019

Mentre Ultimo va avanti a lamentare il suo secondo posto e quindi la mancata vittoria alla 69esima edizione del Festival di Sanremo, il vincitore Mahmood continua a essere bersaglio di insulti omofobi e razzisti. Basta vedere i suoi profili social per accorgersi della maleducazione di alcune persone e del razzismo di un italiano nei confronti di un altro italiano. Mahmood, nome d’arte di Alessandro Mahmoud, ha risposto ad alcne polemiche, come riporta l’Ansa:

“Sono italiano al 100%. Faccio Marocco-pop e sono fan della musica moderna, ho ascolti misti, dan cantautorato all’indie e mi sono lasciato contaminare”.

Al Festival ha vinto con il brano ‘Soldi’, che ha conquistato il posto più alto nei passaggi radiofonici già da sabato scorso e probabilmente sarà uno dei tormentoni dell’anno, grazie al voto delle giuria d’Onore e della sala Stampa che hanno ribaltato il televoto.

Matteo Salvini telefona Mahmood dopo Sanremo: “Sono felice per te”

La vittoria di Mahmood (inaspettata) al Festival di Sanremo 2019 è diventato un vero e proprio caso politico. E, peggio ancora, continua a dare fiato sui social a invettive razziali e omofobi per le quali ci sarebbe solo da vergognarsi. La giurie hanno spinto al trionfo ‘Soldi’ di Mahmood, ribaltando il giudizio del pubblico da casa, che aveva votato in massa per Ultimo e i suoi ‘I Tuoi Particolari’. Anche il Vicepresidente del Consiglio e Ministro dell’Interno Matteo Salvini si è schierato dalla parte di Mahmood, dopo un tweet di cattivo gusto sulla sua vittoria a Sanremo, pubblicato la sera della proclamazione: “Mahmood…mah…La canzone italiana più bella? Io avrei scelto Ultimo”. Mahmood ha ricevuto la chiamata da Salvini per dirgli “che si deve godere la vittoria e che sono felice per lui”. A riferirlo è stato il Vicepremier in una intervista rilasciata a La Stampa e poi ha rivelato che il cantante è italiano:

“Il brutto è che suo malgrado è stato votato a simbolo dell’integrazione, ma lui è nato a Milano, non ha bisogno di integrarsi”.

Mahmood: il pubblico si ricrede dopo i fischi all’Ariston per la vittoria

Durante la proclamazione di Mahmood come vincitore del 69esimo Festival di Sanremo è stato fischiato e non è mancato neanche qualche insulto di qualcuno seduto in platea. Il pubblico dell’Ariston ha messo in difficoltà Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio, condannando il quarto posto di Loredana Bertè. Se la performance da vincitore di Mahmood era stata disturbata da qualche ‘buu’ e fischio, ieri a Domenica In, in onda da Sanremo, il cantante è stato molto applaudito e Mara Venier si è complimentata con lui abbracciandolo e baciandolo a più riprese.

About Marco Santoro

Studente di Psicologia Clinica. Come autore radiofonico ha firmato undici programmi, come produttore e conduttore è stato on air a Generazione Talenti, intervistando i ragazzi di Amici e di altri talent. Gestisce i siti di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *