X


Iva Zanicchi in quarantena, la confessione: “Sono rimasta dispiaciuta!”

Scritto da , il 19 Marzo, 2020 , in Musica
foto Iva Zanicchi a La vita in diretta

Iva Zanicchi quarantena, lo sfogo: “La ragazza a cui non frega nulla del coronavirus? Cretina!”

L’Italia sta passando ore difficili: il coronavirus ha dilagato e con la quarantena forzata si spera che il contagio scenda ai minimi consentendo, quindi, una ripresa della vita di tutti i giorni. Tanti i vip che stanno trascorrendo questi giorni di isolamento con i propri cari oppure da soli. Con il marito Fausto, Iva Zanicchi mangia e gioca a carte. Per ora non vi sono state tensioni, come ha confessato lei stessa al settimanale Oggi, aggiungendo:

“Sono rimasta dispiaciuta di una ragazza di 20 anni a cui non fregava nulla del coronavirus. E’ una cretina, dispiace dirlo. E’ un problema se infetta i suoi nonni!”.

Coronavirus, Iva Zanicchi scherza: “Se non mi faccio vedere la gente sarà contenta”

A causa del coronavirus l’Italia è in isolamento, come Paolo Bonolis e tanti altri conduttori tv che si sono ritrovati i programmi sospesi. Facile per coloro che vivono in appartamenti comodi e soprattutto grandi, ma il pensiero va sempre a coloro che sono costretti a vivere in luoghi stretti con tutta la famiglia al seguito. Iva Zanicchi e il marito Fausto sono in isolamento e, se lei si occupa del giardino, lui è l’addetto alla cucina. Mangiano, giocano a carte e si divertono. Al settimanale Oggi ha scherzato così: “Se non mi faccio vedere per un po’ la gente sarà contenta”. Per ora #CR4 – La Repubblica delle Donne è sospeso e il tampone di Piero Chiambretti è in certo (la madre, invece, è risultata positiva).

Iva Zanicchi in isolamento: “Impensabile tenere il metro di distanza a casa”

Se quando si esce (solamente in casi di estrema necessità) bisogna tenere almeno un metro di distanza (più si è lontani meglio è), difficile rispettare tale regola quando si è a casa. Lo dice Iva Zanicchi in isolamento: “A casa è impensabile tenere il metro di distanza. A letto ci riproponiamo di dormire ai lati opposti, ma poi ci ritroviamo naso a naso”.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016), scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *