X


Lino Guanciale, anticipazioni Il Commissario Ricciardi: “Ha un dolore”

Scritto da , il 27 Maggio, 2020 , in Interviste
Foto L'allieva

Lino Guanciale racconta Il Commissario Ricciardi: “Ha un dolore dentro che lo costringe all’isolamento”

Ha tenuto compagnia, ai tanti telespettatori chiusi a casa durante il coronavirus, con le repliche de L’allieva 2 e adesso continuerà a farlo con quelle di Non dirlo al mio capo. Si tratta di Lino Guanciale, protagonista indiscusso di molte fiction di successo. E quando finirà il periodo delle repliche, dunque in autunno, il pubblico lo ritroverà in una nuova fiction: Il Commissario Ricciardi. Sulle pagine de La Stampa, ecco cos’ha raccontato sul Commissario Ricciardi Lino Guanciale:

“Il protagonista ha le caratteristiche di un eroe che vive nella marginalità rincorsa, la sua forza è il suo limite. Ha un dolore dentro che lo costringe all’isolamento portandolo a sviluppare un gran senso della giustizia. Ricciardi è colto nel momento in cui cerca il contatto con gli altri per allentare il fardello che si porta dietro.”

Il Commissario Ricciardi, Lino Guanciale ammette: “Affinità con Montalbano”

Dunque in autunno arriverà una nuova fiction, Il Commissario Ricciardi con Lino Guanciale, che è stata già girata a differenza de L’allieva 3 di cui si è interrotto il set a causa del coronavirus. Un nuovo commissario prenderà dunque il posto in Rai di Montalbano, personaggio tanto apprezzato dai telespettatori, ma che forse adesso si prenderà un momento di pausa. E sulle affinità tra i due personaggi, Lino Guanciale racconta: “Ricciardi è un asociale che si difende da tutto a differenza di Montalbano, ma c’è per tutti e due l’appoggio della grande scrittura. L’idea che Ricciardi cammini sulla spiaggia di Camilleri mi ha aiutato molto”. Guanciale, sul personaggio de Il Commissario Ricciardi, si è detto entusiasta: “Siamo in epoca fascista, a Napoli. Ho trovato stimolante entrare nei panni fisici del personaggio, l’ho fatto camminare in modo rispondente alla sua personalità. E mi sono abbandonato alle suggestioni”.

Lino Guanciale tra teatro e fiction: “Significa essere al passo con il resto del mondo”

Instancabile attore di fiction, Lino Guanciale ha un’altra grande passione che è il teatro. Passione che sta vivendo con difficoltà, a causa del coronavirus e della difficoltà che hanno le sale nel riaprire. Guanciale, che tra poco sarà in tv con la fiction Non dirlo al mio capo, insieme a Vanessa Incontrada che ha riservato parole d’affetto verso l’attore, è felice di poter lavorare ad entrambi i due contesti, teatro e televisione: “Sono grato di vivere in un’epoca che rende possibile l’integrazione, così che i differenti percorsi non vadano l’uno a detrimento dell’altro. Significa essere al passo con il resto del mondo”.