X


Beautiful anticipazioni puntate italiane, grande svolta: parla il produttore

Scritto da , il 9 Giugno, 2020 , in Beautiful
Foto Beautiful cast

Anticipazioni Beautiful, 30 anni in Italia. Produttore: “Brooke Logan personaggio più difficile”

Può essere definita la soap più seguita al mondo, Beautiful, e nonostante i tanti anni di messa in onda il suo successo non si è mai interrotto. La soap ha raggiunto un traguardo importante, infatti Beautiful ha compiuto 30 anni in Italia e DiPiù Tv ha intervistato Bradley Bell, il produttore. Sceneggiatore capo e produttore esecutivo, Bradley dal primo episodio di Beautiful, trasmesso in America nel 1987 e in Italia il 4 giugno 1990, ha raccontato storie e legami di personaggi che hanno appassionato i telespettatori. E proprio sui personaggi Bradley svela che quello di Brooke Logan è stato il più difficile da trovare:

“Perché doveva essere in grado di conquistare qualsiasi uomo. Abbiamo cercato a lungo, poi è arrivata Katherine Kelly Lang e con la sua energia, la sua risata unica, il fascino e l’aspetto da ragazza californiana ci ha convinto.”

Beautiful, il produttore Bradley Bell sugli attori di Stephanie e Ridge: “E’ stato un duro colpo”

Nel corso dell’intervista il produttore di Beautiful ha raccontato tutto quello che si crea dietro le quinte e che, forse, i telespettatori non immaginano. Bradley Bell sa bene che i telespettatori soffrono quando devono fare i conti con la morte di uno dei personaggi di Beautiful e con l’abbandono dello stesso dalla soap. Ma quello che ha confessato è che anche lui ne soffre. A tal proposito ha raccontato un aneddoto sugli attori di Stephanie e Ridge, rispettivamente interpretati da Susan Flannery e Ronn Moss:

“Quando Susan ha detto che era pronta a lasciare la soap è stato un duro colpo. Anche vedere andare via Ronn Moss è stato complicato, ma perdere la matriarca Susan è stato difficile da accettare. Abbiamo dovuto riconfigurare la soap, inserire nuovi personaggi. Ci siamo riusciti ma Susan manca sempre.”

Beautiful anticipazioni, il produttore confessa: “Mi piacerebbe che la tradizione continuasse”

Il produttore Bradley Bell ha raccontato come Beautiful possa essere definito per lui “un affare di famiglia”. Infatti la soap ha avuto inizio da un’idea dei suoi genitori William e Lee, sui quali Bradley ha svelato: “Accettarono per amore dei figli. Hanno creato Beautiful con la speranza che diventasse un progetto di famiglia, che ci desse un lavoro”. Il desiderio dei genitori si è poi realizzato visto che al timone della soap è subentrato il figlio Bradley che, adesso, sogna la stessa cosa per sua figlia minore: “Le ho proposto di farmi da assistente come mio padre fece con me. Spero che accetti perché ha talento e creatività e perché mi piacerebbe che la tradizione di famiglia continuasse”. Stando alle premesse Beautiful terrà compagnia ancora a lungo ai telespettatori (QUI le anticipazioni delle prossime puntate).