X


Anticipazioni The Resident 2, Emily VanCamp rivela: “Trama molto più dura”

Scritto da , il 14 Luglio, 2020 , in Serie & Film Tv
Foto Conrad Hawkins e Nic Nevin

Emily VanCamp su The Resident 2: “Getta uno sguardo scomodo sulla sanità americana”

La trama della seconda stagione di The Resident, in onda a partire da questa sera su Raiuno, sarà molto più dura e politicamente scorretta rispetto alla prima edizione. A rivelarlo è stata l’interprete dell’infermiera Nic Nevin nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di TvLine. Interrogata sulle prossime storyline che coinvolgeranno il team del Chastain Park Memorial Hospital, Emily VanCamp ha assicurato che i telespettatori non rimarranno delusi dalle trame ideate dagli sceneggiatori. Sebbene la prima stagione abbia già posto in risalto il lato oscuro della sanità americana, i nuovi episodi scaveranno più a fondo nel sistema e getteranno luce sugli agli aspetti più torbidi che affliggono l’ambiente ospedaliero. Ecco le parole dell’attrice a tal proposito:

Per la maggior parte del tempo il nostro show getta uno sguardo crudo e scomodo al sistema medico, lo abbiamo già fatto nella prima stagione ma quest’anno la trama sarà molto più dura.

The Resident 2, Matt Czuchry su Conrad Hawkins: “Segue l’istinto e la coscienza”

La lotta tra il bene e il male, come noto ai più affezionati telespettatori di The Resident, rappresenta uno dei temi principali del Medical Drama. La proverbiale rivalità tra Conrad Hawkins e lo spregiudicato Randolph Bell fungerà, ancora una volta, da palcoscenico ideale per porre in evidenza le due facce opposte della sanità. L’antagonismo tra i due medici non subirà dunque battute d’arresto, piuttosto si intensificherà ulteriormente dando vita a nuovi scontri. Questo è quanto anticipato da Matt Czuchry, che nelle scorse ore ha fatto una rivelazione sul futuro di Nic e Conrad, in un’intervista riportata dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni:

Conrad è in perenne contrasto con Bell perché ritiene che alcuni protocolli medici siano superati, quindi agisce seguendo l’istinto e la coscienza mettendo al primo posto il bene dei pazienti.

The Resident 2 su Raiuno, Todd Harthan ammette: “E’ uno show controverso”

Sulla seconda stagione di The Resident (QUI le anticipazioni sulla prima puntata) è intervenuto anche lo showrunner della serie. Consapevole del grande clamore mediatico suscitato dal Medical Drama, Todd Harthan ha difeso il suo show sottolineando l’importanza di portare in scena storyline che pongano in risalto il lato oscuro della sanità. A chi accusa The Resident di spaventare i telespettatori e di mettere in cattiva luce l’ambiente ospedaliero, lo sceneggiatore ha così risposto:

E’ uno show controverso e ne siamo consapevoli, ma abbiamo anche molti dottori che fanno la cosa giusta e che cercano, faticosamente, di correggere le falle nel sistema.