X


Reazione a catena, Gabriele Corsi confessa: “Garanzie non mantenute”

Scritto da , il 31 Agosto, 2020 , in Interviste
foto gabriele corsi intervista

Gabriele Corsi sull’abbandono di Reazione a Catena: “Sono rimasto turbato”

Proprio questa sera, lunedì 31 agosto 2020, riparte la seconda stagione di Deal with it – Stai al gioco in onda dal lunedì al venerdì alle ore 20:30 su Canale 9. E’ Gabriele Corsi che torna a condurre il game, con tanti nuovissimi ospiti e altrettante novità. In una recente intervista rilasciata al portale Vanity Fair, Gabriele Corsi, ha svelato qualcuna di queste novità ma ha anche parlato del suo precedente impegno: la conduzione di Reazione a Catena. “Sulla cosa in sé non ho nulla da dire” ha dichiarato il conduttore:

“Sono rimasto turbato sui modi: avevo ricevuto il piano di produzione e ottenuto delle garanzie che non sono state mantenute”

Reazione a Catena, Gabriele Corsi spiega: “Non ho nulla di cui colpevolizzarmi”

Gabriele Corsi (che di recente si è raccontato a L’italia che fa parlando del brutto periodo vissuto) ha lasciato Reazione a catena nelle mani di Marco Liorni lo scorso anno e si è completamente dedicato al game Deal with it – Stai al gioco che gli sta dando altrettante soddisfazioni. Sul cambio di guardia, Corsi si è espresso facendo un paragone piuttosto simpatico: “Quando cambia il direttore di rete è come se cambiasse l’allenatore di calcio e se questo decide di non confermarti è una tua scelta” e ha poi aggiunto: “Non ho nulla di cui colpevolizzarmi. Sono state fatte delle scelte che non spettavano a me!”

Deal with it – Stai al gioco, Gabriele Corsi conduce la seconda edizione: “Nessuno si stupirebbe”

Deal with it è un format che spiega quando stare al gioco e giocare piacerebbe tanto anche al conduttore. Gabriele Corsi ha ammesso che ha chiesto di intervenire più volte come disturbatore all’interno del programma ma che il format non lo permette. Un ruolo nel quale si vedrebbe bene poiché: “Sono talmente un deficiente nella vita che nessuno si stupirebbe se facessi delle cose particolarmente bizzarre“. Gli scherzi è sicuramente più divertente farli ma al conduttore di Deal with it (il quale ha fatto una confessione sul suo passato) non dispiacerebbe di certo esserne vittima: “Qualcuno direbbe che è meglio farli, come i regali, ma, se sono fatti bene, a me piace molto anche riceverli