X


The wall, Gerry Scotti: “Responsabili americani venuti con l’ansia”

Scritto da , il 2 Agosto, 2020 , in Programmi Tv
Foto Gerry Scotti The Wall

Gerry Scotti svela un retroscena su The Wall: “I responsabili americani mi hanno dato pacche sulle spalle”

Ogni giorno Mediaset regala ai telespettatori ogni sorta di repliche, complice il periodo estivo che svuota i palinsesti televisivi. In particolar modo Canale5, dopo aver mandato in onda tante repliche di Avanti un altro nel preserale, ha fatto un cambio di guardia. Ad attendere il pubblico ci sono infatti le repliche di The Wall, quiz game andato in onda in Italia dal novembre 2017 al gennaio 2019. Il programma The Wall nasce in America e la conduzione italiana è affidata a Gerry Scotti il quale su TelePiù racconta qualche curiosità. Stando alle dichiarazioni riportate, Gerry Scotti su The Wall svela un retroscena:

“E’ quello che si chiama format blindato. I responsabili americani sono venuti qui con mille ansie e sono andati via dandomi grande pacche sulle spalle.”

The Wall, Gerry Scotti confessa la parte che preferisce: “Quella fanciullesca”

Il conduttore di The Wall Gerry Scotti ha dimostrato di essere la persona giusta per il programma. Per questo i responsabili americani, molto attenti che il format venisse rispettato, gli hanno detto che conduceva il quiz come se l’avesse sempre fatto. Parole di soddisfazione per Gerry Scotti che ha sempre condotto con successo tantissimi programmi. Il pubblico attende la nuova stagione televisiva per vedere le nuove puntate di Caduta Libera e di Chi vuol essere Milionario. Intanto è possibile vedere Gerry durante le repliche di The Wall, sul quale il conduttore svela la sua parte preferita:

“La parte che mi piace di più di questo gioco è quella fanciullesca e meccanica, la caduta delle sfere. Poi, certo, se c’è anche un po’ d’astuzia è meglio.”

Con astuzia Gerry si riferisce a quando il concorrente sceglie di giocare la caduta su posizioni rischiose, calcolando le risposte giuste date dal partner.

Gerry Scotti su The Wall: “Il muro mi ricorda i giochi di quando ero bambino”

Come sanno tutti gli appassionati al quiz game The Wall, protagonista del programma è un muro. Infatti The Wall è il muro tradotto dall’inglese. Come riportato nelle dichiarazioni su TelePiù, Gerry Scotti racconta cosa gli viene in mente quando pensa al muro:

“I giochi di quando ero bambino. La partita di pallone la facevamo disegnando la porta su un muro. Dietro a un muro ci mettevamo per giocare a nascondino.”

Intanto, si attende la riposta di Gerry ad un ex ballerino di Amici. Quest’ultimo ha detto di volere un chiarimento con il conduttore.