Emma Marrone disperata al funerale di Pino Daniele: la cantante affonda nel dolore

By on gennaio 7, 2015
foto Emma Marrone

Oggi, giornata di grande lutto per la musica italiana. Dopo la scomparsa improvvisa di Pino Daniele, si sono svolti stamani a Roma i funerali del cantante: tanti i fans e gli amici che erano presenti per ricordare per l’ultimo giorno il grande artista napoletano che ha lasciato un vuoto indelebile nei nostri cuori.

In questi giorni sui social tanti sono stati gli artisti che hanno voluto ricordare Pino: da Giorgia, ad Eros Ramazzotti, Claudio Baglioni, Jovanotti, Emma Marrone e tanti altri. Ed è proprio di Emma che vogliamo parlarvi: secondo gossip.it, oggi era presente al funerale di Pino Daniele ed ha mostrato tutta la disperazione e stima che provava nei suoi confronti.

Jeans, cappotto grigio e occhiali da sole molto scuri per mascherare le lunghe lacrime che avrebbe versato. A testimoniare tutto ciò, i fans presenti di Pino. La Marrone amava Pino Daniele, lo stimava tantissimo e si sentiva quasi una sua allieva. Prima che lui andasse via però, ha realizzato il suo sogno di cantare insieme a lui lo scorso 1 Settembre.

Non è tardato nemmeno il messaggio sui social, dove la cantante salentina ha subito scritto: “Solo tu potevi chiamarmi Emmuccia, ciao Pino che vuoto“. Parole molto forti che colpiscono sicuramente i cuori di tutti noi.

Siamo vicini ad Emma Marrone e a tutti coloro che soffrono per la perdita di Pino Daniele, ci uniamo al dolore della famiglia ma siamo sicuri che la buona musica di Pino rimarrà per sempre.

About Diego Schepis

Diego Schepis classe 1992 è nato a Messina ama l'odore del mare e i colori della sua Sicilia. La sua passione è la scrittura inoltre è appassionato anche di musica ed ama principalmente il genere pop. Per qualche anno ha studiato canto ma principalmente è autodidatta. Odia le persone che si credono perfette perchè crede che la perfezione non esiste. Va d'accordo invece con chi con molta calma e sincerità espone le proprie idee senza attaccare nessuno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *