X


Amadeus, paura per Sanremo? “Non sono preoccupato. Ringrazio Dio”

Scritto da , il 29 Gennaio, 2020 , in Festival di Sanremo
foto amadeus i soliti ignoti platinette

Sanremo 2020, Amadeus: “La paura adesso non c’è. Ringrazio Dio perchè posso fare ciò che sognavo”

Manca meno di una settimana all’inizio del Festival di Sanremo 2020, che Amadeus condurrà in prima serata su Rai1, da martedì a sabato della prossima settimana. E proprio in vista del debutto del 70° Festival della canzone italiana di Sanremo, Amadeus ha rotto il silenzio con un’intervista pubblicata sulle pagine del settimanale TeleSette, confessando:

Adesso non c’è paura, piuttosto c’è adrenalina, sono entusiasta. Non sono preoccupato, sono felice e non vedo l’ora di iniziare.

Subito dopo ha poi aggiunto: “Ringrazio Dio perchè posso fare quello che ho sempre sognato”.

Amadeus sui cantanti in gara al Festival di Sanremo 2020: “Sono orgoglioso dei 24 Big”

Continuando la breve intervista pubblicata sulle pagine del settimanale citato sopra, sui cantanti in gara a SANREMO 2020 Amadeus ha dichiarato invece:

Sono orgoglioso dei 24 Big scelti. Ho pensato all’attualità, non alla tipica canzone sanremese. Tutti gli artisti canteranno brani al passo con la quotidianità, perchè in tutti c’è attualità, energia e molto ritmo.

“Non ho agevolato nessuno, ci tengo a dirlo. Addirittura alcuni cantanti non li ho mai incontrati personalmente” ha precisato successivamente.

Festival di Sanremo anticipazioni, Amadeus svela come saranno le serate: “Non annoieranno”

Infine, sempre nell’intervista pubblicata sulle pagine della rivista sulla quale anche Antonella Clerici ha rotto il silenzio su Sanremo, Amadeus ha spiegato:

Sarà un festival pop, ovvero popolare, il che significa che deve arrivare al pubblico e non annoiare grazie a serate che non siano l’una la copia dell’altra. La cosa importante è partire dal presupposto che Sanremo è di tutti, sia di chi lo segue, sia di chi lo fa.

“Mi auguro di divertirmi e di emozionarmi, portando sul palco della città dei fiori delle canzoni che possano durare nel tempo” ha ammesso in conclusione, non senza ricordare la presenza del suo amico di sempre, Fiorello: “Avrò con me amici cari che mi supporteranno, come Fiorello, che per me è come un fratello”.