X


Francesca Fialdini a Che tempo che fa. Fazio: “Devo dirti una cosa brutta”

Scritto da , il 22 Dicembre, 2019 , in Personaggi Tv
foto Francesca Fialdini che tempo che fa

Che tempo che farà, Francesca Fialdini ospite di Fabio Fazio. Lui: “Ti devo dire una cosa brutta…”

E’ stata Francesca Fialdini l’ospite di punta di Fabio Fazio nell’anteprima della puntata di Che tempo che fa di oggi, domenica 22 dicembre 2019, dal titolo Che tempo che farà, andata in onda nel preserale di Rai2. Intervistata dal padrone di casa, la conduttrice di Da noi… a ruota libera (oggi pomeriggio assente su Rai1 per via della partita) ha parlato sia del suo programma che della sua carriera in generale, fin quando Fabio Fazio le ha fatto una battuta, ossia: “Devo dirti una cosa brutta… il mago Forest vuole fare un gioco con te!”. Dunque si è prestata ad un divertente siparietto con il mago.

Da noi… a ruota libera: Francesca Fialdini parla del suo programma a Che tempo che fa con Fabio Fazio

Nel corso della sua ospitata a Che tempo che farà, Francesca Fialdini con Fabio Fazio, come suddetto, ha parlato della sua carriera, in particolare di Da noi a ruota libera (che tornerà domenica prossima, 29 dicembre, essendo oggi saltato, come già detto) affermando:

E’ importante saper andare contro corrente, liberandosi dai clichè, da ciò che per gli altri è una cosa giusta da fare, ma magari per noi non lo è: questo non significa che si possa fare tutto, ma semplicemente riconoscere la propria diversità e fare in modo che la ruota giri per il verso giusto.

“Mettere un segno positivo alla fine della giornata, anziché negativo, può davvero cambiare il mondo” ha commentato Fabio Fazio, mentre lei ha aggiunto: “Non si deve mai intrappolare nessuno in una definizione”.

Che tempo che farà: Fabio Fazio intervista Francesca Fialdini, che parla del suo libro per bambini

Infine, tra una domanda e l’altra, nel corso della chiacchierata con Fabio Fazio nell’anteprima di Che tempo che fa Francesca Fialdini ha presentato anche il suo libro per bambini dal titolo “Charlie e l’ocarina”.