X


Mattino Cinque, Alda D’Eusanio dopo la truffa: “Non ci sono soldi!”

Scritto da , il 24 Settembre, 2020 , in Personaggi Tv
foto Alda D'Eusanio Mattino 5

Alda D’Eusanio ironizza a Mattino Cinque dopo la truffa subita: “Non vi fate avanti, non ci son soldi”

Nel corso della puntata di oggi, giovedì 24 settembre 2020, di Mattino Cinque, Francesco Vecchi ha invitato ben due ospiti per affrontare il tema, spigoloso e molto attuale, delle truffe ai danni delle persone anziane. Una delle due ospiti era proprio Alda D’Eusanio che, dopo aver ricordato la truffa subita qualche anno fa, ha fatto un simpatico appello ai truffatori spiegando loro che è inutile riprovarci con lei, pur essendo quasi 70enne, perché: “Non ci son soldi e comunque non vi fate avanti perché non c’è trippa per gatti“. Mentre il padrone di casa di Mattino Cinque Federico Vecchi ha raccontato la storia di una donna ottantenne che è stata truffata da un ragazzo di appena 33 anni, Alda D’Eusanio ha parlato della differenza sostanziale che esiste tra l’essere truffato per fiducia ed essere truffati in amore, proprio come nel caso della signora in questione.

Mattino Cinque, Alda D’Eusanio dura contro i truffatori: “Considerato reato di serie Z”

Uno dei temi affrontati nella puntata di oggi di Mattino Cinque sono state le truffe attuate dai giovani ai danni delle persone anziane. Alda D’Eusanio, che ieri ha affrontato il tema del sessismo ai danni del genere femminile, è stata invitata da Francesco Vecchi per discutere della questione, la stessa giornalista qualche anno fa ha subito un reato simile. “Io sono stata truffata di 357 mila euro che non ancora visto. Il truffatore è stato condannato ma è ancora lì che truffa perché la truffa è considerato un reato di serie Z” ha spiegato la D’Eusanio.

Alda D’Eusanio a Mattino Cinque spiega le truffe e ammette: “Io mi posso rifare”

La giornalista Alda D’Eusanio, che di recente a Storie Italiane si è fatta sentire, nel discutere del tema truffe, ha anche fatto riferimento ad una sostanziale differenza che esiste tra la truffa fatta a chi si fida e la truffa fatta a chi, invece, ama. “E’ terribile truffare l’amore ad una persona di 80 anni che è alla fine della sua vita” ha ammesso la giornalista: “Io in qualche modo mi posso rifare perché sono stata truffata nella fiducia, ma essere truffati nei sentimenti è ancora più delinquenziale” ha ultimato la D’Eusanio a Mattino Cinque.